LA RIGENERAZIONE

Crediti: Studio Performa A+U

Le ragioni

La Rigenerazione urbana è un processo di riscatto di immobili abbandonati, che hanno esaurito il proprio ciclo di vita, perseguito attraverso pratiche d’uso temporaneo a carattere sperimentale, avente implicazioni sul piano sociale, economico, culturale e politico.

Per le ragioni esposte, essa presuppone la preliminare disattivazione della “disciplina degli usi”, attraverso la quale la pianificazione urbanistica esercita la sua funzione di controllo e gestione del territorio in tutte le relative componenti e scale di complessità.

Al fine di esprimere compiutamente il corrispondente potenziale, e di tradurlo in atto, il processo rigenerativo si articola in quattro distinte fasi mutuamente collaboranti, desunte dalla prassi corrente, ognuna delle quali concorre al perseguimento di un comune obiettivo: identificazione degli ATTORI; ATTIVAZIONE del dialogo; sviluppo di AZIONI progettuali e promozione delle ATTIVITA’, da intendersi come esiti riverberati virtuosamente sulle aree investite. 

Tra le ricadute attese, in ragione del carattere innovativo delle pratiche messe in opera, si rammentano la creazione di nuovi profili occupazionali, la riconfigurazione dei legami di comunità, la diffusione di inedite espressioni culturali e modalità non convenzionali d’intendere l’esercizio della politica, attraverso il coinvolgimento attivo e responsabile dei soggetti disposti a prendersi cura del territorio. 

In tale scenario, contraddistinto dalla compresenza di orizzonti di riferimento a geometria variabile, per quanto reciprocamente correlati, il progetto CRATERI, rispondendo alle richieste del bando, ha completato le prime due fasi. Il raggruppamento si auspica che, a fronte dei promettenti risultati ottenuti, sia possibile portare a compimento il percorso rigenerativo attraverso alcune esperienze pilota ricadenti nell’area di studio.

Sono 4 quindi i momenti, i passi indispensabili per la buona conduzione di un progetto di rigenerazione urbana.

Mappare le pratiche di rigenerazione non significa catalogare separatamente i soggetti e gli spazi coinvolti, ma l’interazione continua tra i summenzionati fattori. Questo è l’aspetto realmente innovativo rispetto a quanto è stato fatto e proposto fino a ora.

Non è una semplificazione, ma uno sperimentato percorso progettuale quello che scaturisce dallo studio accademico e professionale di un ventennio di pratiche di rigenerazione di una intera rete che non esita a confrontarsi e condividere scelte, criticità, esperienze ed esiti.

Sono 4 quindi i momenti, i passi indispensabili per la buona conduzione di un progetto di rigenerazione urbana.

  1. IDENTIFICAZIONE DEGLI ATTORI
  2. ATTIVAZIONE DEI DIALOGHI
  3. AZIONI PROGETTUALI
  4. ATTIVITA‘ REALIZZATE